Palermo

CASTELVETRANO – Ieri mattina, 26 settembre 2019, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castelvetrano (Trapani), hanno arrestato Giovanni Messina, 31enne castelvetranese, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine.

Il giovane, nonostante fosse sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare – dovendo scontare una pena emessa dal Tribunale di Palermo per resistenza a pubblico ufficiale, reati in materia di stupefacenti e violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale – non veniva trovato in casa al momento del controllo da parte dei militari, in palese violazione delle prescrizioni impartite, in quanto sprovvisto di autorizzazione.

Venivano, quindi, attivate le ricerche che si concludevano positivamente, in quanto il Messina veniva sorpreso a Castelvetrano lungo la Strada Provinciale 8 e condotto negli uffici della Compagnia Carabinieri di Castelvetrano, per le incombenze di rito.

Nella mattinata odierna, si è svolto il rito per direttissima che, oltre a convalidare l’arresto, ha sottoposto Messina Giovanni nuovamente in regime di detenzione domiciliare.