GIARRE- Nuovo tavolo tecnico ieri presso il nosocomio giarrese per discutere ancora sulla riapertura del Sant’Isidoro di Giarre.

Il direttore generale dell’Asp  Lanza ha rassicurato che saranno rispettati gli impegni assunti e che si proseguirà nella road map per la riattivazione del pronto soccorso entro i primi sei mesi del nuovo anno. La stesura dell’atto aziendale prevede autonpmia gestionale per l’ospedale di Giarre.

Sono stati impegnati oltre 87 mila euro nell’ultimo anno per l’acquisto di alcune importanti apparecchiature diagnostiche, tra cui la nuova Tac, ambulanza tecnologica e altri dispositivi, ma il grosso degli investimenti avverrà proprio nel 2020, preventivando una spesa complessiva di 1 milione 243 mila euro, risorse che saranno impiegate nel pronto soccorso temporaneo, per poi essere implementate nella struttura emergenziale definitiva.

Come affermato dal direttore tecnico dei lavori Ing. Francesco Alparone, è in prosecuzione  l’iter procedurale per l’avvio della gara per il nuovo pronto soccorso che, necessita però  ancora del visto dei vigili del fuoco; una volta pubblicata la gara, i lavori  potranno finalmente partire.