MASCALI  – Nella sede municipale di Mascali è stato varato il protocollo d’intesa regionale “Differenziamoci”, siglato tra il Comune, il Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, la New System s.r.l e la SicilGrassi S.p.a., la cui collaborazione ha come obiettivo primario il riutilizzo dei rifiuti e, qualora si rivelasse impossibile il riuso, anche i materiali attraverso il loro trattamento, assicurando che si abbia il minor impatto possibile sull’ambiente e di favorire la divulgazione di attività di formazione ed informazione ed attuazione dei progetti di Educazione Ambientale nel campo delle pratiche di sostenibilità ambientale rivolte a cittadini, scuole, enti e associazioni.

In rappresentanza del Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, l’ing. Salvo Cocina che, nel corso di una sobria cerimonia ha inaugurato il Punto Acqua alla Spina: ACQUA DI SICILIA” in adesione al programma “Plastic free”. La postazione e’ stata allestita in via Ugo La Malfa, non lontano dalla locale Stazione dei Carabinieri.

In poco più di due anni dall’avvio della raccolta differenziata nel territorio mascalese, partendo da un dato che si attestava sullo zero – afferma il direttore regionale Cocina il comune di Mascali ha condotto un percorso virtuoso di gestione dei rifiuti – testimoniato dal raggiungimento della percentuale del 60% – che il Dipartimento si sta impegnando a realizzare con grande difficoltà nei comuni dell’Isola, cercando di sradicare cattive e consolidate abitudini e mettendo fine ad interessi nella gestione dei rifiuti”. Secondo il funzionario regionale l’attivazione della casa dell’acqua significa “valorizzare le risorse pubbliche evitando che decine di migliaia di bottiglie di plastica vengano disperse nell’ambiente”.

Il sindaco di Mascali Luigi Messina ha mostrato soddisfazione e compiacimento per i risultati conseguiti in tema di differenziata, sforzi resi possibili grazie anche alla proficua sinergia fra i vari uffici, la Giunta comunale e la polizia municipale. “L’installazione della macchinetta della raccolta della plastica e della stazione di conferimento e recupero degli oli esausti e nei prossimi mesi con la consegna del Centro comunale di raccolta sono la dimostrazione di alcuni degli obiettivi che l’Amministrazione si era prefissata e che sta portando a termine”– ha detto il primo cittadino mascalese.

Il comune di Mascali – soggiunge l’assessore all’ecologia Paolo Virzìin poco più di due anni, grazie all’impegno profuso da tutti. ha raggiunto una percentuale di differenziata importante che si attesta al 60% , un dato che conferisce riconoscimento al lavoro e all’impegno svolto dall’amministrazione mascalese e dai suoi cittadini”