Trabia

TRABIA – In località Sant’Onofrio, i carabinieri della compagnia di Bagheria, hanno tratto in arresto per produzione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e furto di energia elettrica due fratelli palermitani, rispettivamente M.A. di 31 anni e M.C. di 19 anni, originari del quartiere Falsomiele.

I predetti avevano allestito, all’interno di una villetta, una serra per la coltivazione “indoor” di marijuana, all’interno della quale sono state rinvenute 167 piante di “cannabis indica” in infiorescenza, di cui una parte già avviata al processo di essiccazione.

I successivi accertamenti dei militari hanno permesso di verificare che per la coltivazione delle piante di marijuana i due uomini avevano architettato un complesso sistema di illuminazione, aerazione e ventilazione. L’impianto, realizzato artigianalmente, era inoltre alimentato da un allaccio abusivo alla rete di distribuzione elettrica.

A seguito dell’arresto i suddetti sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.