Immagine tratta dal Web

MARSALA – “Cari concittadini, purtroppo c’è un terzo caso di positività al Coronavirus nella nostra città. Anche questa volta si tratta di un soggetto proveniente dal nord Italia, nello specifico dalla Lombardia, che, giunto a Marsala, è stato messo in quarantena, al termine della quale è stato sottoposto a tampone, il cui esito è positivo”. Lo ha comunicato su Facebook il sindaco Alberto Di Girolamo.

“È una giovane donna intorno ai 30 anni, asintomatica – ha affermato il primo cittadino di Marsala – quindi tutti i tre casi sono relativi a persone giovani, provenienti dal nord Italia, asintomatici e sono emersi perché hanno fatto il tampone dopo la quarantena. Come sappiamo, dal 3 giugno tutto ciò non viene più fatto, così come stabilito dal Governo e dalle Regioni. Io complessivamente non sono d’accordo, per cui insieme ad altri sindaci sto insistendo nei confronti del presidente Musumeci affinché chi arriva in Sicilia venga registrato e sottoposto a tampone, il cui risultato si può avere entro poche ore”.

“Il potere è nelle mani dei presidenti di Regione – ha aggiunto – Di Girolamo – sperando che questo avvenga, e io continuerò a sollecitarlo, ribadisco, oggi più che mai, la necessità di rispettare le misure di sicurezza sempre e comunque: usiamo le mascherine nei luoghi pubblici al chiuso e in tutti i luoghi all’aperto dove non è possibile mantenere continuativamente la distanza di sicurezza, stiamo distanti gli uni dagli altri almeno un metro, igienizziamoci frequentemente le mani, evitiamo baci, abbracci e strette di mano”.

“Oggi è sabato e mi rivolgo soprattutto a voi giovani. La salute è un bene prezioso anche per voi. Non vergognatevi di rispettare le regole. Anche se siete ragazzi, purtroppo non siete immuni al contagio. I tre casi positivi della nostra città sono tutti intorno ai 30 anni. Intanto l’Asp ha messo in quarantena i familiari e le persone con cui sono venuti a contatto i tre giovani e sta eseguendo loro il tampone. Appena ho notizie certe ve le comunicherò. Nel frattempo nessuno di noi abbassi la guardia, non sottovalutiamo il problema. Remiamo tutti in un’unica direzione”, ha concluso il sindaco di Marsala.