MESSINA – “Correva l’anno 1992 quando nel rione San Giovannello tutto si è fermato. Oggi il Governo Musumeci sta invece per mandare in gara d’appalto il completamento delle palazzine Iacp rimaste incompiute per decenni, cancellando un emblema di degrado di cui la città di Messina vuole liberarsi”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, a margine del sopralluogo effettuato a Messina, nel quartiere San Giovannello. Erano presenti il vicesindaco Salvatore Mondello, il consigliere comunale Dario Zante, i tecnici dell’Istituto autonomo case popolari di Messina.

“Lo scorso autunno, come da impegno assunto, il governo Musumeci ha assegnato oltre quattro milioni di euro per il recupero di queste palazzine che in trent’anni mai nessuno era riuscito a completare. Entro il mese di luglio, dopo l’espletamento degli ultimi passaggi tecnici e progettuali, verrà bandita la gara d’appalto per i lavori. Dopo l’estate – ha concluso Falcone – il cantiere dovrà essere avviato”.

Fonte: Regione Siciliana