TAORMINA – Da Ribera, un paese dell’agrigentino, a Taormina, dalle corsie dell’ospedale San Vincenzo al mare dell’isola Bella. Il percorso di Giovanni Montalbano, da pochi mesi tecnico radiologo all’ospedale taorminese, cantante per passione con il nome di Puntozero. In pieno lock-down aveva lanciato il suo primo singolo “torneremo”, un inno alla speranza, un video fatto d’immagini di vita quotidiana durante la quarantena, ma già proiettato alla ripartenza. Il suo secondo singolo, “in un’estate cosi”, racconta proprio questo, la vita sociale che ricomincia, fra tante difficoltà ma con positività e sorrisi.

“Volevo che una canzone facesse simbolicamente un po’ di rumore in un’atipica silenziosa Taormina” ci racconta Giovanni – “Non ho origini taorminesi ma sento la città un po’ mia, sentimento che orgogliosamente dovrebbe avere ogni siciliano, in quanto Taormina è un’icona del turismo internazionale. Vedere le strade vuote e le saracinesche abbassate faceva male, sull’onda emotiva è nata la mia canzone, in questa estate atipica, in un’estate cosi. Spero che la mia musica e le immagini del video, possano trasmettere un’energia positiva a tutte quelle attività che vivono di turismo e che proprio in questi giorni stanno riaprendo le porte. Il video che abbiamo girato, testimonia di una città viva e vogliosa di riaccogliere la gente.  Invito tutti a tornare fra le viuzze della perla delle jonio a gustare una granita, o immergersi nelle acque limpide con vista Isola Bella, fra il mare e le granite, magari sulle note della mia canzone”.

Il video clip del brano è stato prodotto dal videomaker messinese Matteo Arrigo e dalla fotografa taorminese Sandra Sánchez Martín-Nieto, le ragazze che hanno ballato e recitato sono Cora Torriani e Sophia Filistad. Comparsa anche per il sindaco di Taormina Mario Bolognari, che nel video si esibisce con un simpatico “selfie”. Buon ascolto