GIARRE – Scattano le attività di pulizia superficiale delle caditoie grazie al programma messo in campo da amministrazione Comunale di Giarre e la Igm, società che ha in appalto il servizio ecologico in città, con l’obiettivo di potenziare i servizi di manutenzione del territorio giarrese. Il piano di interventi interessa in questa prima fase le zone maggiormente colpite dagli allagamenti.

Una attività di pulizia ritenuta strategica e fondamentale ai fini della sicurezza, nell’ottica di mitigare le problematiche idrauliche derivanti dal diffuso dissesto idrogeologico. E comunque in un’ottica di prevenzione e protezione del territorio comunale.

Igm ha messo a punto un calendario che consentirà di intervenire efficacemente e, in maniera sistematica, allo scopo di assicurare il regolare deflusso delle acque meteoriche. L’attività di pulizia superficiale delle caditoie stradali, effettuata dagli operatori della Igm, consiste nella rimozione del materiale ostruente dei manufatti, asportando ogni accumulo di materiale giacente che ostruisce il drenaggio delle acque meteoriche, mantenendo l’efficienza di caditoie e griglie stradali, evitando il ristagno delle acque meteoriche.

Gli interventi di spurgo delle caditoie in questa prima fase si stanno concentrando nella frazione giarrese di San Giovanni Montebello, indicata come una delle aree urbane maggiormente esposte ai pericoli derivanti dal dissesto idrogeologico. Qui di seguito il piano operativo suddivisi per zone: Via Zara, Via Zanella, Via Ciullo D’Alcamo, Via De Paoli, Via delle Rose, Via delle Acacie, Via Principe di Piemonte, Via L. Orlando, Via Don Luigi Sturzo, Viale Libertà, Viale delle Province angolo Via F. di Svevia.