CATANIA – I concorsi di bellezza rappresentano da sempre il più importante punto di partenza per tutte quelle ragazze che desiderano intraprendere una carriera nel mondo della Moda, della Pubblicità e, perché no, del Cinema. Esaltare, in tutti i suoi aspetti positivi, attraverso l’Arte, lo Spettacolo, la Cultura, con un unico filo conduttore: il Talento.

Ecco, in sintesi, l’obiettivo del Premio Nazionale di Bellezza e Talento ‘Una Ragazza per il Cinema’, manifestazione, giunta alla 32esima Edizione, organizzata da Antonio Lo Presti e Daniela Eramo.
“Una Ragazza Per il Cinema, per aspiranti modelle – afferma il Patron Nazionale Antonio Lo Presti – si differenzia da ogni altro Concorso, perché non punta alla ricerca esclusiva della bellezza femminile, ma tende ad individuare attraverso le numerose selezioni, elementi nuovi dotati di talento, personalità e dalle precise caratteristiche professionali per essere proposte nel Mondo dello Spettacolo, della Moda, del Cinema, della Pubblicità e della Televisione”.

Così come è successo a Giusy Buscemi, incoronata e vincitrice nel 2010, a Giulia Todaro eletta nel 2014, ad Alessia Debandi, eletta nel 2016, solo per citarne alcune, sono diventate, qualche anno dopo, affermate attrici di fiction e protagoniste al cinema.

“Il nostro evento – aggiunge l’altro Patron Nazionale Daniela Eramo – è il primo concorso nel suo settore che offre realmente alle concorrenti opportunità di crescita professionale nei vari settori dello spettacolo. Grazie alle collaborazioni strette in ogni ambito del mondo dello spettacolo.”

Adesso tocca ad Elisa Muriale, eletta “Una Ragazza per il Cinema” nel 2013, che si confronterà in un percorso accademico con i grandi del Cinema italiano, grazie alle convenzioni, con alcune accademie cinematografiche italiane importanti, legate agli organizzatori, come “Studio Cinema”, Istituto Professionale di Formazione Cinematografica, di Roma.