TAORMINA – L’associazione Penelope. Coordinamento solidarietà sociale onlus, con il patrocinio del Dipartimento Pari Opportunità e del Comune di Taormina, aderisce alla Giornata Europea contro la tratta di esseri umani, promuovendo, domenica 18 ottobre 2020, l’iniziativa denominata “Libertà pret-a-porter. Moda a corpo libero”.

L’associazione gestisce dal 2002 il progetto “Nuvole”, finanziato dal Dipartimento Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e mirato al contrasto della tratta a scopo di sfruttamento sessuale e lavorativo e alla protezione e accoglienza delle vittime, sui territori delle province di Messina e di Catania.

Quest’anno l’associazione ha scelto di superare la mera denuncia del fenomeno, per provare a valorizzare le esperienze di liberazione e di emancipazione promosse dall’associazione. In occasione della giornata che celebra la lotta contro lo sfruttamento dei corpi di migliaia di migranti, trattati come merce e oggetto di profitto, l’associazione ha scelto di promuovere l’esperienza della nascente sartoria sociale “Moda Operandi”.

Nata nell’ambito delle attività di inclusione sociale e lavorativa promosse dall’associazione, la sartoria mira a creare opportunità concrete di autonomia sociale e a comunicare un messaggio di liberazione, autodeterminazione e riappropriazione dei propri corpi finalmente liberi dal giogo del mercato della tratta.

“Libertà pret- a-porter” lo slogan dell’iniziativa che vede l’esposizione degli abiti prodotti dalla sartoria presso la Sala Colonna del Palazzo Duchi di S. Stefano a Taormina, fino a martedì 14 ottobre e, domenica 18 ottobre, una sfilata silenziosa lungo il Corso Umberto fino a Piazza IX Aprile. Qui verrà realizzato un flash mob con liberazione dei palloncini arancio simbolo dell’iniziativa in contemporanea con le altre piazze d’Italia aderenti all’iniziativa.