CATANIA – Strade completamente al buio da anni con i residenti che minacciano di organizzare una protesta eclatante se il servizio di pubblica illuminazione non verrà ripristinato entro 48 ore.

Questa la situazione in via Balatelle a Catania. Una delle tante zone del IV municipio completamente avvolta dall’oscurità con i pedoni costretti a utilizzare torce e cellulari per farsi un po’ di luce. “La situazione è assolutamente intollerabile e la pazienza dei cittadini si è esaurita da un pezzo – afferma il presidente di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”, Erio Buceti la gente ci segnala la questione da tempo perché i municipi etnei sono il “front-office” alle richieste e alle problematiche cittadine. Il problema di fondo è che, allo stato attuale, non possiamo dare certezze perché quello che si sta verificando in via Balatelle succede pure da anni in via Geza Kertesz, via Kolbe e via Girolamo Gravina”.

Sebbene siano state effettuate molteplici segnalazioni, ad oggi non ci sono le condizioni nemmeno per prevedere quando questo disagio potrà essere risolto. La pubblica illuminazione è un servizio che va assolutamente garantito perché si tratta di una priorità e non di un capriccio qualsiasi. Oggi le strade del IV municipio al buio rappresentano un pericolo per la gente che teme di essere scippata o aggredita dai delinquenti. Inoltre l’automobilista è costretto ad impiegare gli abbaglianti per viaggiare e deve guidare con estrema cautela perché rischia di investire il centauro o il pedone che attraversa la strada.