CATANUIA – La scorsa notte, una Volante impegnata nell’attività di controllo del territorio nel quartiere San Cristoforo effettuava un controllo all’interno di un locale fatiscente, ubicato al pian terreno di una della stradine di cui si compone il rione e dal quale avevano visto uscire frettolosamente un individuo sospetto che si dileguava approfittando del buio.

All’interno di tale locale, i poliziotti bloccavano un uomo, successivamente identificato per il pregiudicato di 39 anni S.G., il quale si trovava seduto a un tavolino su cui erano due involucri di crack del peso di 6 grammi, un involucro di cocaina del peso di2.9  grammi, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

Sottoposto a perquisizione personale, l’uomo veniva trovato in possesso anche della somma di 750 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio. Pertanto, il pregiudicato veniva arrestato per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e, su disposizione del PM di turno, sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Sempre a Catania, nella serata di ieri, personale delle volanti ha denunciato in stato di libertà per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale un giovane di 20 anni che, trovandosi alla guida di un motorino, alla vista della Volante in transito in viale San Teodoro si era dato alla fuga, dapprima a bordo del mezzo e successivamente appiedato in un terreno sterrato.

Una volta fermato, gli agenti hanno appurato che il soggetto non aveva mai conseguito la patente di guida necessaria per quel mezzo, che era, peraltro, sprovvisto di copertura assicurativa. Oltre alla denuncia, al soggetto sono state contestate numerose infrazioni al Codice della Strada e la sanzione amministrativa per la violazione delle norme anti Covid-19.