CATANIA – Anche quest’anno in Sicilia l’Associazione MareCamp sarà l’unico promotore della Giornata Nazionale del Mare in qualità di “European Maritime Day in My Country” riconosciuta dalla DG Mare della Commissione Europea. La giornata, che si celebrerà domenica 11 aprile, ha lo scopo di sensibilizzare i giovani, e non solo, alla difesa e alla tutela del Mare; questa data darà lo start a diverse iniziative proposte da MareCamp e sostenute da Etnafood, licenziataria McDonald’s.

Come tutti sappiamo, mari ed oceani coprono il 71% della superficie terrestre e sono un vero e proprio patrimonio da preservare, non solo per garantire il naturale equilibrio degli ecosistemi, ma anche per la sopravvivenza del genere umano. Gli studi dimostrano che la pressione antropica sui mari sta aumentando, così come l’inquinamento e la disastrosa presenza di rifiuti a discapito della vita delle specie marine.

MareCamp è un’associazione di volontariato riconosciuta dalla Regione Siciliana e dall’Accordo per la Conservazione dei Cetacei nel Mediterraneo, nel Mar Nero e nelle contigue aree atlantiche (ACCOBAMS), che svolge e promuove attività di formazione, ricerca e divulgazione per la conservazione di balene e delfini nel Mediterraneo, grazie ai suoi biologi marini con esperienza pluriennale nel loro monitoraggio.

Quest’anno MareCamp lancia il progetto “Generazione Blu”, le cui attività sono sostenute da McDonald’s, che guarda all’ambiente e allo sviluppo sostenibile in maniera concreta. Il nobile obiettivo che il noto brand si pone è quello di utilizzare un packaging al 100% proveniente da fonti rinnovabili, riciclate o certificate, entro il 2025 e in tutto il mondo. Già oggi, in Italia, il 100% del packaging in carta è rinnovabile, riciclato o certificato.

Dal 2019, inoltre, ha preso il via il percorso di riduzione plastica, che ha portato 988 tonnellate all’anno di plastica risparmiata.

La Giornata del Mare dell’11 aprile 2021 sarà celebrata con una simbolica uscita in mare, per monitorare la presenza di specie marine vulnerabili e raccogliere i macrorifiuti galleggianti nel golfo di Catania alla presenza di Pietro Vadalà, licenziatario McDonald’s per i ristoranti della provincia di Catania, Messina, Enna, Caltanissetta e Reggio Calabria..

Durante la navigazione, i biologi marini di MareCamp intratterranno tutti gli amanti del Mare con una diretta web pubblica, fornendo delle semplici nozioni utili sulle specie marine protette e su come compiere azioni sostenibili a favore della loro tutela.

Per continuare, nelle settimane successive gli appuntamenti saranno:

  • Il Contest video-fotografico “Generazione Blu”, aperto agli alunni di tutte le scuole medie catanesi. (Per maggiori info sul progetto e sul concorso bisognerà visitare il sito www.marecamp.it).
  • Le Giornate Europee del Mare in navigazione per il golfo di Catania con i vincitori del Contest.

Le suddette attività saranno realizzate dall’associazione MareCamp nell’ambito del progetto “Generazione Blu”, grazie al contributo dei suoi soci e biologi marini, e con il sostegno finanziario di Etnafood – McDonald’s Catania. Saranno inoltre patrocinate da Commissione Europea, Capitaneria di Porto di Catania, Dipartimento della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana, Club Nautico Catania, Area Marina Protetta “Isole Ciclopi”, Friend of the Sea, e Centro di Ricerca L’Ora del Mare dell’Università di Catania. 

MareCamp con le sue attività ci insegna che l’attenzione verso il mare dovrebbe essere più viva durante tutto l’anno e non limitata solo a qualche sporadico giorno. Celebrare, capire e dare la giusta importanza al mare è fondamentale, non solo per noi e per la nostra sopravvivenza, ma soprattutto per gli equilibri della natura, della quale, ricordiamoci, siamo solamente ospiti.