RIPOSTO – È tutto pronto a Riposto per il taglio del nastro che domani, giovedì 22 luglio, alle ore 18, darà ufficialmente il via alla prima edizione di “Eccellenza – Festival dei sapori mediterranei”, manifestazione che, fino a domenica 25 luglio, trasformerà il comune marinaro in una vera e propria capitale del gusto.

Presenzieranno all’inaugurazione sul Lungomare Edoardo Pantano (nell’area parcheggio adiacente al SAR-Sant’Antonio Resort) il sindaco e l’assessore al Turismo del Comune di Riposto, Enzo Caragliano e Carmelo D’Urso, e gli organizzatori, Francesco Chittari, noto e apprezzato operatore del settore catanese, e Salvo Leotta e Davide Palermo, imprenditori dell’area ionico etnea.

L’evento è organizzato in sinergia con l’associazione BeerSicilia e l’azienda Scirocco, con la collaborazione dell’Istituto Professionale Alberghiero “G. Falcone” di Giarre, e con i patrocini dell’assessorato al Turismo della Regione Siciliana, dell’Assemblea regionale siciliana, del Comune di Riposto e della ProLoco di Riposto.

Il primo grande protagonista della giornata sarà uno dei prodotti locali più amati, il cavolo trunzo di Aci, ortaggio versatile e dalle numerose proprietà benefiche, entrato a far parte della grande famiglia dei Presìdi Slow Food. La cuoca Lina, anima e cuore dell’Osteria 4 Archi di Milo (CT), fondata nel 1995 da Saro Grasso, alle ore 18 e 30 si cimenterà nella preparazione della tradizionale e gustosissima pasta con il cavolo trunzo di Aci. Un cooking show all’insegna di uno dei piatti della migliore tradizione culinaria dell’area ionico etnea. A partire dalle ore 19, poi, all’interno del SAR-Sant’Antonio Resort, struttura di eccellenza del comprensorio, si terrà la prima masterclass del Festival, dal titolo “Santa Venerina e sui fermi dal sapore internazionale”, a cura della Cantina Murgo.

In primo piano, dunque, i vini dell’Etna con la degustazione di sei importanti etichette: Tenuta San Michele Pinot Nero 2016 magnum, Tenuta San Michele Pinot nero 2017, Tenuta Francescana Selezione Caffarelli 2019, Tenuta Francescana Nerobuono 2019, Murgo Cabernet Savignon 2016 e Murgo Cabernet Sauvignon 2015 Magnum. La degustazione guidata sarà riservata ad un massimo di 25 persone. Nell’area del parcheggio, cuore della manifestazione, la vasta offerta culinaria soddisferà tutti i palati, anche i più esigenti. Decine le specialità che sarà possibile degustare: dalla pizza fritta nelle sue diverse varianti al panino con la porchetta di suino nero dei Nebrodi; dagli arancinetti di mare ai coppi di fritto; dai panini di pesce ai tranci di tonno alalunga; dal club sandwich con salmone bilanciato al sale al cannolo scomposto.

E poi ancora il meglio dello streetfood catanese. Una girandola di sapori unici all’insegna della tradizione ma rivisitati in chiave moderna. Ad accompagnarli birre artigianali, vini e cocktails, tutti di produzione siciliana. “Vogliamo raccontare questo straordinario territorio e la sua cultura culinaria – spiega Francesco Chittari, organizzatore – e vogliamo farlo attraverso il racconto delle sue eccellenze, prodotti unici che rappresentano un patrimonio da salvaguardare. Ringrazio per questo tutti gli operatori del settore che saranno al nostro fianco in questo evento. Il nostro obiettivo è promuovere la cultura del cibo, come risorsa e come elemento di attrazione turistica”.