Si è svolta venerdì 15 ottobre, all’ insegna di un’emozionante esperienza alla scoperta della natura e dell’arte, la gita di socializzazione delle classi IV A e IV B del Liceo Classico di S. Teresa di Riva.

Meta dell’ escursione lo spettacolare Parco botanico e geologico dell’ Alcantara, il percorso delle Gurne e il Museo Mafra di Francavilla, veri gioielli del nostro territorio e meta del turismo nazionale ed internazionale.

Gli alunni delle due classi ginnasiali, accompagnati dalle loro docenti e da una guida, si sono immersi  nella natura incontaminata del Parco, seguendo il sentiero che conduce fino alla sorgente di Venere lungo il corso del fiume. Dalle terrazze panoramiche situate lungo il percorso è stato possibile ammirare le pareti di basalto che corrono verso il fondo, risultato di tre colate laviche successive che, una volta raffreddate, hanno dato vita alle caratteristiche forme prismatiche di pietra. Successivamente tutti giù, tramite ascensore, alla spiaggetta, a scattare foto e a godere del piacere di ritrovarsi finalmente di nuovo insieme a ridere e scherzare, dopo due anni di pandemia,lockdown e distanziamento sociale.

Il gruppo si è poi spostato nel pomeriggio a Francavilla e l’escursione è proseguita lungo il sentiero delle Gurne. Durante il percorso in mezzo alla natura la guida ha fatto osservare gli scavi archeologici di un insediamento greco del V secolo a. C. e i ruderi del Castello Normanno. Poco dopo, finalmente, l’arrivo allo splendido paesaggio delle Gurne, piccoli laghetti lungo l’ Alcantara, originati  dall’ erosione dell’ acqua sulla pietra lavica e caratterizzati dalla presenza di una fauna acquatica unica al mondo.

La gita si è infine conclusa con il ritorno nel centro abitato e la visita al Palazzo Cagnone che ospita in una sua ala il Museo archeologico Mafra, ricco di numerosi reperti di epoca greca con una interessantissima sezione dedicata ai reperti votivi del santuario di Demetra e Persefone.

L’ escursione, così articolata, ha pienamente dimostrato che è possibile coniugare natura e arte e che il nostro territorio, imbevuto di cultura classica, ci restituisce elementi preziosi per la ricostruzione storica della nostra anima greca.