Lavorare per guadagnare o lavorare per passione? Domanda “amletica”, con cui tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo dovuto fare i conti durante il nostro cammino. Eppure, sono pochi coloro che possono dire di “amare il proprio lavoro e di svolgerlo per passione.

Uno di questi è, Francesco Guagliardo, laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Catania. Successivamente ha conseguito la Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitazione presso lo stesso Ateneo. Esperienza e professionalità continua come Direttore Sanitario presso il Centro Cefas Santa Maria a Randazzo (CT), Direttore Sanitario presso il Centro riabilitativo sportivo Torre del Grifo Village affiliato villa Stuart – centro di eccellenza FIFA e Medico Fisiatra del Calcio Catania e Direttore Sanitario centro riabilitazione Maedica a Catania.

Dott. Francesco Guagliardo

Il medico fisiatra Francesco Guagliardo, impegnato, in numerose strutture riabilitative dislocate nell’intero territorio siciliano, presta la sua professione anche a Catania e presso l’ASP di Enna. La sua professionalità arricchisce il panorama medico e riabilitativo del territorio ennese, aggiungendo un’ulteriore eccellenza a disposizione dei cittadini che possono usufruirne anche nel pubblico. Per il “Poliambulatorio Gagliardo”, di Catenanuova, in provincia di Enna, ci soffermiamo, in quanto la struttura è all’avanguardia, specializzata in fisioterapia e non solo, con medici specialisti in ortopedia e traumatologia oltre che medicina fisica, riabilitativa e sportiva, insomma una vera e propria eccellenza. E’ fondamentale ed importante sottolineare che, prima di intraprendere un percorso di fisioterapia, c’è massima collaborazione con i medici specialisti, i quali, dopo un’accurata diagnosi anche con supporto di strumentazione all’avanguardia, si assegna un percorso di guarigione. Il fine è quello di permettere ai pazienti l’accesso a cure di alta qualità, erogate con il supporto di innovative tecniche di cura di ultima generazione o con metodiche minimamente invasive.

La “mission” di Guagliardo, una vera eccellenza nel suo settore, è quella di avere il paziente al centro del sistema, protagonista. Le persone che amano ciò che fanno si vedono a occhio nudo, si notano da come si muovono, da quello che dicono, dai gesti che fanno, dalle decisioni che prendono, dal modo in cui affrontano le difficoltà. Riuscire ad amare il lavoro che si sta facendo o raggiungere l’obiettivo di trovare un nuovo lavoro da amare, sono due risultati altamente auspicabili per ognuno indipendentemente dal tipo di impiego, dalle competenze, dall’età, perché quando si riesce a far incontrare il verbo lavorare con il verbo amare tutta la vita ne trae beneficio in termini di energia, creatività, affidabilità, qualità e capacità di affrontare le inevitabili difficoltà che ogni lavoro comporta.

Le persone che provano amore per il proprio lavoro sono facilmente identificabili da quello che dicono, da come si muovono, dalla loro determinazione, dalla loro risolutezza, dal modo in cui affrontano le difficoltà e, senza ombra di dubbio, tutto questo è Francesco Gagliardo. Anche perché, sappiamo riconoscere una persona che ama il suo lavoro, perché dimostrerà più interesse, più attenzione, più professionalità, più cortesia e ci trasmetterà, molto probabilmente, una sensazione di passione, di sincerità, di energia. Se si prova a pensare a una persona che secondo noi ama il proprio lavoro, sarà molto facile ritrovare queste emozioni, queste sensazioni.