Connect with us

ATTUALITÀ

Coppa Sant’Agata, un grande contenitore di sport e di valori

CATANIA – Sport, cultura e tradizione. La Coppa Sant’Agata coniuga tre principi cardine della Settimana dello Sport Agatino che tocca le emozioni e le corde della religiosità catanese a tutti i livelli. Dal 2018 è stato creato uno straordinario contenitore sportivo che da quest’anno vede in prima linea Coni Sicilia, Sport e Salute, l’assessorato allo Sport del Comune di Catania e il Comitato per la Festa di Sant’Agata.
Una mini Olimpiade dello sport catanese. Una settimana da condividere con i colori della passione. Un programma ricco con calcio, ciclismo, rugby, nuoto, tennis tavolo, podismo, dragon boat, canoa, vela, hockey su prato, tiro a segno ed equitazione e tanto altro.
Presentato l’evento in conferenza stampa nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti. Sono intervenuti il sindaco di Catania, Enrico Trantino; l’assessore allo Sport, Sergio Parisi; il vice presidente regionale vicario del Coni, Enzo Falzone, che ha illustrato i dettagli tecnici dell’evento; il segretario regionale di Sport e Salute, Germana Vinci e il presidente del Comitato dei festeggiamenti agatini, Carmelo Grasso.
All’unisono sono evidenziati gli straordinari aspetti di una Coppa Sant’Agata che per una settimana coinvolgerà “oltre 1000 atleti in una Catania che cresce sul piano delle strutture sportive e sul piano della programmazione. Tutto questo nella settimana più importante per i catanesi che onorano la Santa Patrona”.
Il sindaco Enrico Trantino – stimolato dal giudice Ignazio Fonzo, responsabile della squadra dei Magistrati – ha assicurato la sua presenza giorno 3 in occasione del torneo di calcio. “Sarò in campo con la squadra della Città di Catania”.
“Una grande festa dello sport catanese, anche stamattina” – aggiunge Enzo Falzone, vice presidente vicario regionale Coni – ho apprezzato la presenza di tutti rappresentanti delle società, delle federazioni e degli enti di promozione coinvolti in un progetto di sport e di valori. E, proprio su quest’aspetto, concordato con il sindaco Trantino, ci sarà una Coppa Sant’Agata ad agosto che avrà un imprinting sociale”
È stato consegnato il premio Marco Mannisi, storico presidente del Coni Catania. A ricevere il prestigioso riconoscimento è stato il giornalista e presidente nazionale onorario Csain, Giacomo Crosa, già olimpionico di atletica leggera nel salto in alto (arrivò sesto alle Olimpiadi di Città del Messico).
A consegnare il premio, oltre i rappresentanti istituzionali, Concetto Mannisi, figlio dello storico dirigente, insieme con il presidente dell’Atletica Sicilia Santi Monasteri, deus ex machina insieme con Davide Bandieramonte del Trofeo Sant’Agata. “Sono molto legato a questa straordinaria città – ricorda Crosa – che ospiterà a giugno i Mondiali degli Sport d’impresa. Qui si fa squadra in maniera straordinaria. Oggi ne è soltanto la conferma”.
Un altro premio importante – alla memoria di Ignazio Marcoccio, dirigente sportivo (fu presidente del Coni, ideò insieme con Mannisi il Trofeo Sant’Agata e il Trofeo Trinacria) ed ex sindaco di Catania sarà assegnato in occasione del prestigioso Trofeo Sant’Agata di podismo.
Il 27 gennaio lo start degli eventi. Da Piazza Cavour parte la tradizionale passeggiata “In cammino per Sant’Agata”, promossa dal Csi, che porterà gli appassionati dalla storica piazza, luogo simbolo della processione agatina, sino alla Cattedrale. Nel pomeriggio al Molo di Levante del Porto di Catania scenderà in acqua il Dragon Boat. Organizza il Circolo Canoa di Catania.
L’indomani sarà una domenica ricca di eventi. Ben cinque in progranma. Dalle 9, nello storico quartiere di Cibali, la Libertas Ciclismo Catania organizza il 18esimo Trofeo Sant’Agata, dedicato per il nono anno a Tanino Mirabella. Alla stessa ora alla Piscina di Nesima spazio al ricordo di Gigi Pili di nuoto. La Poseidon Sporting Club promuove il 18° atto dell’atteso evento natatorio. Sempre alla piscina di Nesima si disputerà la prima fase del campionato regionale delle società, organizzato da Finp, Federazione italiana nuoto paralimpico in collaborazione con l’Asd All Sporting.

Lo straordinario contenitore sportiva la domenica che precede la festa religiosa sarà ulteriormente alimentato con la sesta edizione, invece, del Trofeo di tiro a segno, che si svolgerà al Poligono di San Giuseppe La Rena (organizza Uits). All’Istituto Polivalente di San Giovanni La Punta festa del minirugby Under 6, 8, 10, 12 (organizza Fih Sicilia).
Il 2 febbraio sarà riservato all’evento storico del trofeo Podistico di corsa su strada. Partenza e arrivo a Palazzo del Cultura con l’organizzazione curata da Atletica Sicilia
Il calcio – sotto la regia dello Csain – si regalerà al Cibalino (stadio Angelo Massimino) un evento di sicuro spessore con il quadrangolare che vedrà in campo una rappresentativa della Città di Catania, la selezione dei magistrati, una squadra di Città del Vaticano e la nazionale dei Diplomatici. Sempre, alle 9.30, qualche centinaio metri dal ristrutturato impianto di via Ferrante Aporti, il Circolo Etneo promuoverà il trofeo di tennis tavolo con i tavoli allestiti all’interno della palestra Santo Gagliano. Infine, al campo Hockey Dusmet, spazio per l’evento di hockey su prato curato da Asd Galatea.
Il 4 febbraio prenderà la scena del Trofeo Sant’Agata la canoa polo con organizzazione coordinata dallo Jomar. Nella stessa mattinata, al maneggio Sisa, secondo evento Csain con l’equitazione. Infine, gran finale il 5 febbraio, giorno della festa con la regata velica con il Circolo Nautico Nic.

Continua a leggere

ATTUALITÀ

Marsala, progetto “Insieme si può”: dolci etnici come “ponte” per favorire l’ integrazione tra etnie diverse

A Marsala, nel Trapanese, si è tenuto, nell’ambito del progetto “Insieme si può” dell’associazione “Il Mulino”, condiviso dalla cooperativa sociale ‘Badia Grande’, che gestisce il centro di accoglienza ‘Sai’ per donne immigrate, un laboratorio di dolci etnici come “ponte per connettere culture, promuovere la diversità e favorire l’integrazione” .

I locali del centro diurno per persone con disabilità di contrada Sturiano, nella periferia nord di Marsala, hanno ospitato due squadre: quella di ragazzi de “Il Mulino” e quella delle dieci ragazze del “Sai” guidata da Souhir, una giovane chef tunisina e Sanata, una ragazza ivoriana appassionata di cucina.
  

Con maestria, entrambe le squadre, hanno condiviso le tradizioni culinarie delle loro terre d’origine.

“In questa cucina, si legge in una nota, le diversità si sono trasformate in preziosi punti di forza: il lavoro di squadra e lo scambio interculturale hanno contribuito a creare un’atmosfera familiare contraddistinta da comprensione, sorrisi e complicità. Qui l’incontro tra individui spesso emarginati dalla società si è trasformato in un ponte verso la comprensione reciproca, l’accettazione e la condivisione, superando ogni ostacolo e pregiudizio. I dolci, simbolo di diversità e solidarietà, sono stati gustati in un’atmosfera di festa. Ancora una volta il cibo crea legami autentici e offre speranza e possibilità di un futuro più inclusivo e solidale per tutti, senza esclusioni”.
   

Continua a leggere

ATTUALITÀ

Acireale: il reliquiario della Madonna delle Lacrime nella parrocchia “Santi Cosma e Damiano” nel quartiere San Cosimo

Dall’1 al 3 Marzo la preziosa teca pellegrina della Madonna delle Lacrime di Siracusa arriverà ad Acireale, nella parrocchia “Santi Cosma e Damiano” di Acireale nel quartiere San Cosimo, a nord della Città.

La visita della reliquia avviene in occasione del decimo anniversario della dedicazione della parrocchia, avvenuta nel gennaio del 2014 in coincidenza dell’inaugurazione del complesso parrocchiale della chiesa dei Santi Cosma e Damiano.

L’ arrivo del reliquiario, previsto per venerdì 1 marzo alle ore 17.15, sarà accolto dal raduno dei fedeli sul sagrato della chiesa.

Da qui poi, si muoverà in corteo verso la chiesa, dove la teca sarà intronizzata. Seguiranno la preghiera del Santo Rosario Meditato e la solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal vescovo di Acireale, Mons. Antonino Raspanti, con la presenza delle Autorità civili e militari della Città.

Domenica 3 marzo, invece, le offerte della Santa Messa vespertina che saranno devolute al Seminario Vescovile.

A conclusione del momento di preghiera, il Pio esercizio della Via Crucis animata dalle realtà giovanili della parrocchia, lungo i viali della cittadella parrocchiale.

Entusiasta Don Rosario Pappalardo, parroco della parrocchia: “Questa visita è un dono per tutta la nostra Città e diventa occasione di ascolto prezioso, preghiera, riflessione e conversione da cui ripartire per essere un unico popolo che cammina nella luce della Pasqua. Preghiamo la Vergine Maria, madre e modello di tutte le vocazioni, per il dono delle vocazioni sacerdotali.”

Continua a leggere

ATTUALITÀ

Petralia Soprana: un montascale mobile per abbattere le barriere architettoniche del Municipio e dei luoghi culturali della città

Il Comune di Petralia Soprana abbatte le barriere architettoniche grazie a un montascale mobile montato all’interno del Municipio.

Il montascale, con cingoli di gomma, sul quale si possono ancorare anche le carrozzine, è in funzione già da qualche giorno e permette agli utenti e ai visitatori di arrivare al piano superiore del palazzo comunale, senza alcuna difficoltà.

Il progetto “Madonie: Cultura accessibile” del Ministero della Cultura, ha reso possibile il montaggio di questo dispositivo, chiamato “scoiattolo”, grazie al quale, tutti gli utenti potranno accedere al Municipio in perfetta sicurezza.

Il montascale, inoltre, potrà essere utilizzato anche in altri luoghi culturali che non consentono l’abbattimento strutturale delle barriere architettoniche.

Entusiasta il sindaco Pietro Macaluso: “Rendere chiunque in grado di accedere ai servizi e partecipare alla vita della comunità nel modo più autonomo possibile, è un impegno che l’Amministrazione comunale porta avanti giornalmente. Grazie a questo mezzo i nostri palazzi saranno più accessibili e questo ci rallegra”.

Continua a leggere

Notizie più lette