Connect with us

CRONACA

Catania, controlli a tappeto in centro: sanzioni per occupazione del suolo pubblico e vendita senza autorizzazione  

CATANIA – I Carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante, supportati dal 12° Reggimento Sicilia e in collaborazione con Reparto Annona della Polizia Municipale di Catania, sono stati impegnati in un servizio di contrasto all’illegalità diffusa nel centro storico.

I controlli si sono concentrati in zona Piazza Palestro, via Vittorio Emanuele II e via Giuseppe Garibaldi.

È scattata la sanziona amministrativa per occupazione di suolo pubblico, mediante l’esposizione della merce, per un 34enne e un 40enne, entrambi catanesi e titolari rispettivamente di una rivendita di generi alimentari in via Garibaldi e di articoli per la casa in via Vittorio Emanuele II.

Analoga sanzione è scattata per un 48enne catanese, titolare di una rivendita di bibite di via Garibaldi, sanzionato inoltre per un importo di 3.098 euro poiché è stata riscontrata la mancanza della Scia, ovvero la Segnalazione Certificata di Inizio Attività.

I controlli effettuati in zona Piazza Palestro, presso una rivendita abusiva di prodotti ortofrutticoli, hanno invece consentito di elevare al titolare, un 37enne catanese, sanzioni amministrative per un totale di 481 euro, per avere occupato abusivamente il suolo pubblico e per avere esercitato la vendita di alimenti senza autorizzazione. I Carabinieri hanno proceduto al sequestro di una bilancia e di circa 150 kg di prodotti ortofrutticoli, poi devoluti a un’associazione con fini di beneficenza.

Nel medesimo contesto operativo sono state effettuate alcune perquisizioni personali per la ricerca di droga che hanno fornito riscontro per un giovane, trovato in possesso di una modica quantità di sostanza stupefacente e pertanto segnalato, quale assuntore, alla locale Prefettura.

I controlli alla circolazione stradale, infine, si sono conclusi con l’identificazione di una quarantina di persone, il controllo di una ventina di veicoli e l’elevazione di 5 sanzioni per violazioni al Codice della Strada per un importo complessivo di circa 3.000 euro.

Continua a leggere
Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

CRONACA

Aggressione omofoba a Palermo: tre agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, uno con obbligo di dimora e 3 minorenni in comunità

A Palermo, la Polizia ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip nei confronti di 4 persone, 3 agli degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico e uno con obbligo di dimora e di firma, e dal Gip presso il Tribunale per i minorenni nei confronti di altri 3 indagati per cui è stato disposto il collocamento in comunità.

I giovani, sarebbero i responsabili di un’aggressione omofoba, avvenuta lo scorso 20 gennaio, quando un gruppo di giovani è stato aggredito con calci e pugni, e insultato con frasi omofobe e di una rapina compiuta in un negozio sito in via Roma. I ragazzi subirono lesioni con una prognosi di 4 giorni.

Fondamentale, al fine di identificare i responsabili, la visione delle immagini estrapolate dai sistemi di video sorveglianza piazzate nei luoghi dell’aggressione, seguite dai riconoscimenti fotografici fatti dalle vittime grazie ai profili social degli indagati.

Continua a leggere

CRONACA

Palermo, incidente in viale Duca degli Abruzzi: scontro tra auto e scooter. Un ferito trasportato in ospedale in codice rosso

Un violento incidente stradale si è verificato, a Palermo, in viale Duca degli Abruzzi, a pochi metri dalla Palazzina Cinese: un’auto e uno scooter si sono scontrati in circostanze ancora da chiarire. Ad avere la peggio è stato il conducente del motorino, un uomo di 51 anni residente a Palermo, che è stato sbalzato dalla sella finendo rovinosamente sull’asfalto.

Sul posto, sono intervenuti tempestivamente i sanitari del 118 che hanno prestato i primi soccorsi al cinquantunenne, apparso subito in condizioni critiche. L’uomo è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Villa Sofia, dove è stato ricoverato in prognosi riservata a causa dei gravi traumi riportati nell’impatto. Illeso invece il conducente dell’auto.

La dinamica dello scontro è al vaglio degli agenti dell’Infortunistica della Polizia Municipale, intervenuti sul posto.

Continua a leggere

CRONACA

Catania, derubato mentre si trova al Pronto Soccorso: 17enne individuato e denunciato dalla Polizia

Gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza “Borgo Ognina” hanno denunciato un giovane di nazionalità marocchina, di 17 anni, ritenuto responsabile del furto di un portafoglio e di un cellulare di una nota marca.

Il furto è avvenuto al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Cannizzaro” di Catania, dove la vittima si era recata per un malore.

L’ uomo, ad un tratto si è accorto di non avere più con sé il portafoglio, contenente soldi e documenti, nonché, il suo smartphone.

Sospettando che qualcuno glieli avesse potuti sottrarre, durante le fasi del ricovero, ha allertato il personale sanitario, richiedendo l’intervento della Polizia di Stato.

Sul posto sono giunti immediatamente gli agenti in servizio presso il posto di Polizia dell’ospedale i quali, dopo aver raccolto la denuncia di furto si sono messi sulle tracce dell’autore.

L’attività condotta dai Poliziotti ha consentito di individuare il giovane che in quel momento si trovava al Pronto Soccorso. Gli agenti, infatti, durante il controllo del marsupio hanno rinvenuto il portafoglio e lo smartphone che il 17enne aveva spento per evitare che potesse squillare.

La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario mentre il giovane, esperiti gli accertamenti di rito, è stato indagato in stato di libertà per il reato di furto aggravato.

Continua a leggere

Notizie più lette