Connect with us

SPETTACOLO

Cultura: venerdì 5 maggio a Paternò ”Smitizzare in allegria”, il premio itinerante ad honorem

PATERNO’ – Dopo tre anni di fermo a seguito della pandemia torna con tanto entusiasmo e tante novità il PREMIO NAZIONALE ITINERANTE AD HONOREM ” Smitizzare in allegria non solo artisti in serata d’onore” , ideato dall’attore e regista Francesco Mazzullo art director del Teatro dell’Accademia di Catania che lo condurrà assieme alla giornalista Maria Vitale. Questo premio tra i piu importanti del panorama nazionale e internazionale gode del patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali , dell’assessorato regionale al turismo , beni culturali, ambientali e pubblica istruzione, della Città metropolitana e del Comune di Catania e quest’anno del patrocinio del Comune di Paternò. Non a caso la rosa dei premiati e i particolari di questa prestigiosa XXXII edizione, sono stati resi noti nel corso di una Conferenza stampa svoltasi proprio nella sede del Comune di Paternò alla presenza del sindaco Antonino Naso, dell’assessore allo spettacolo Salvatore Comis, del presidente del Consiglio comunale Marco Tripoli, dell’ideatore del premio Francesco Mazzullo e del direttore artistico dello stesso premio lo scrittore Salvatore Sciuto Addario.

Il sindaco Naso e l’assessore Comis hanno detto «di essere contenti di ospitare questo premio importante che da il meritato riconoscimento a personalità autentiche e professionali , ciascuna nel proprio campo d’azione e che rendono un importante servizio alla società , contribuendo allo sviluppo del territorio di appartenenza e diventando un valore aggiunto in tutti i settori: turismo, cultura, musica, istruzione , romanzo , arti figurative , medicina , aziende commerciali, società civile, legalità , poesia , danza , letteratura , editoria , televisione , cinema , teatro , imprenditoria…..»

Presentata la Giuria tecnica costituita dalla coreografa Birgit Mellert, dalla prof Silvia Emmi, dal maestro Mazzullo e dal direttore artistico Addario che ha selezionato la rosa dei premiati che salirà sul palco del Piccolo teatro di Paternò venerdì 5 maggio a partire dalle ore 20,30. Le motivazioni saranno lette dagli attori del Teatro dell’Accademia di Catania. Previsti interventi musicali a cura del cantautore pluripremiato Mario Valenti e del tenore Pietro Paolo Farace dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia che si esibirà assieme al tenore e al soprano Salvo e Melinda Silvano e ci saranno altre sorprese.

Ecco i nomi dei 17 premiati: Marcella Argento (sez.romanzo in forme diverse), Avv Enzo Guarnera (sez.legalità), l’Asd “Nocte tempore” di Paternò e Belpasso di cui è presidente Pietro Paolo Farace (sez. Associazioni), l’Azienda enogastronomica dei fratelli Gaetano, Luigi e Santo Pastura che operano a Misterbianco (sez Enogastronomia), Azienda commerciale Tools and equipment srl dei fratelli Filippo e Carmelo Zanghì anch’essa di Misterbiano ( sez.aziende commerciali), l’Azienda agricola “Musa “ di Bronte diretta dall’avv.Carmelo Schilirò( sez aziende agricole e ristorazione); il ristorante “Caffè greco “ di Gravellonia Lamellina in provincia di Pavia e il suo direttore Fabio Quaglia (sez. ristorazione); la Cooperativa sociale A.S.A.R. diretta dalla dott Agata Rizzo (sez.riservata al sociale), Mario Valenti cantautore siciliano ( sez.Musica), l’attore teatrale e caratterista cinematografico Giuseppe Torrisi (sez. teatro-cinema), Giovanbattista Caruso assessore al Comune di Paternò e Salvatore Comis responsabile alle attività produttive e allo spettacolo dello stesso Paternò( sez cultura), l’Associazione Teatro giovane Turi Pappalardo di Paternò con il presidente Biagio Di Caro e il direttore artistico Francesco Pappalardo (sez. teatro), Maria Musumarra scrittrice ( sez. letteratura), Graziella Parlagreco pittrice (sez. Arti figurative) e Antonio Chiaromonte produttore Cinemaset srl (sez. produzione cinematografica), Maria Benedetta Gennaro dirigente scolastica (sez. istruzione).

Continua a leggere
Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

SPETTACOLO

Taormina Film fest: Marco Müller è il nuovo direttore artistico che guiderà la 70esima edizione

Marco Muller è il nuovo direttore artistico della 70/a edizione del Taormina Film Fest, che si svolgerà quest’anno dal 12 al 19 luglio: ad annunciarlo, il commissario straordinario della Fondazione Taormina Arte Sicilia, Sergio Bonomo, sottolineando come “l’apporto professionale del maestro sarà volano di successi per il prestigioso evento cinematografico”.

Promosso e organizzato dalla Fondazione Taormina Arte Sicilia con il sostegno dell’assessorato del Turismo dello Sport e dello Spettacolo della Regione Siciliana, della Sicilia film commission, del Comune di Taormina e del Ministero della Cultura, il Taormina Film Fest si articolerà fra anteprime nazionali e internazionali, masterclass, retrospettive e incontri con ospiti di prestigio dal 12 al 19 luglio 2024.

“Felice di lavorare in Sicilia per ritrovare le mie radici – sono nato e cresciuto a Roma, ma il mio unico quarto di sangue italiano è palermitano”, commenta Marco Müller la sua nomina “ringraziando tutte le persone, nelle istituzioni e fra gli amici del cinema, che hanno costruito per me questa opportunità di sperimentare a Taormina il pensiero in movimento di come si può ancora fabbricare un festival popolare utile”, purché “ci sia la volontà di capire cosa vuol dire voler davvero ‘restare al Sud’, ci sono tentativi di rinnovamento che hanno un senso preciso” Produttore, studioso, docente di cinema e da più di 40 anni fabbricante di festival, Marco Müller ha guidato fra gli altri la Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro, i festival di Locarno e Rotterdam, la Mostra di Venezia, il Festival del Cinema di Roma.

È attualmente direttore del Centro di Ricerche sull’Arte Cinematografica all’Università di Shanghai e Professore emerito presso l’Accademia del Cinema di Shanghai; in Cina ha creato e diretto i festival di Pingyao e Macao.

Ha scritto e curato più di una ventina di volumi monografici sul cinema internazionale.

I film che ha prodotto hanno vinto premi alla Mostra di Venezia, ai Festival di Cannes, Berlino e Sundance, oltre a un Oscar per il miglior film straniero.

Continua a leggere

SPETTACOLO

Riposto: tappa del tour europeo di “Battiato l’Alieno” al museo del cantastorie siciliano

Il museo del cantastorie siciliano ieri sera ha ospitato un evento speciale: ha fatto tappa a Riposto il tour europeo di “Battiato L’Alieno” , volumetto dedicato al grande genio ripostese firmato da Alessio Cantarella e Maurizio Di Bona.

L’evento è stato organizzato dall’associazione “Il Cantastorie” di Riposto, nata intorno alla figura di Luigi Di Pino, con l’attivo apporto della vicepresidente Filippa Consoli e di Mariacarmen Russo. Sono intervenuti, oltre al coautore Alessio Cantarella, gli appassionati Sandro Vergato da Catania, Antonio La Monica da Ragusa, Pino Albano medico personale di Franco Battiato, Paolo D’Antona esperto di fisica quantistica, l’assessore alla Cultura del comune di Riposto Chiara Longo che ha portato i saluti del sindaco Davide Vasta in trasferta a Roma. Luigi Di Pino ha concluso l’incontro con una sua interpretazione di “Stranizza d’amuri” che ha attirato un coro spontaneo da parte dei presenti.

Continua a leggere

SPETTACOLO

Catania: grande successo per l’anteprima nazionale di “Un viaggio per incontrare Mimì” di Giancarlo Giannini

Standing ovation per Giancarlo Giannini al suo ingresso in un Teatro Metropolitan stracolmo, lunghi applausi a fine proiezione per gli altri protagonisti, a cominciare da Tuccio Musumeci, e il regista Alfredo Lo Piero.

Grande successo per l’anteprima nazionale di “Un viaggio per incontrare Mimì”, che ripercorre, a distanza di cinquanta anni, le stesse tappe, attraverso la Sicilia, che portarono Giannini da Palermo a Catania, prima di iniziare a girare le scene di “Mimì metallurgico”, da Corleone, Gibellina e Poggioreale fino a Catania e Aci Castello.

L’ultimo lavoro cinematografico del regista siciliano Alfredo Lo Piero, è iniziato la scorsa estate subito dopo che Giannini, appena rientrato in Italia dopo il riconoscimento della stella sulla “Walk of Fame di Hollywood”, aveva inaugurato il CINE CT, l’integration village ideato da Alfredo Lo Piero, in un borgo rurale nelle campagne di Bicocca. Il film è impreziosito dalla straordinaria partecipazione di Tuccio Musumeci, anch’egli nel cast di “Mimì metallurgico”, diretto da Lina Wertmuller, alla quale il regista Lo Piero ha dedicato “Un viaggio per incontrare Mimì”. Tra gli altri protagonisti della pellicola, Enrico Terrana e Claudio Musumeci che impersonano rispettivamente Giannini e Musumeci giovani.

Tutto il cast di attori e tecnici è composto da siciliani.

L’anteprima di “Un viaggio per incontrare Mimì” è stata preceduta dal red carpet realizzato in via Sant’Euplio, appositamente chiusa al transito, con sfilate di auto d’epoca e coreografie di danza.

Continua a leggere

Notizie più lette