Connect with us

SPORT

Super Maratona dell’Etna: tutto pronto per la XVII edizione in programma il prossimo 8 giugno

Il prossimo 8 giugno è in programma la XVII edizione di Supermaratona dell’Etna, la corsa in salita di 43 chilometri che dal mare porta alla vetta del vulcano attivo più alto d’Europa, ovvero da quota zero a 3000 metri. Con la SuperRound Trip, la 14,5 chilometri off road che ripercorre l’ultimo tratto della gara regina. E con una novità: sarà possibile celebrare l’arrivo del proprio beniamino (amico o parente) usufruendo del transfer (a prezzo agevolato) messo a disposizione dall’organizzazione. 

Si avvicina l’atteso appuntamento con Supermaratona dell’Etna, la corsa su strada di 43 chilometri per 3000 metri di dislivello positivo, abbinata alla SuperRound Trip di 14,5 chilometri (off road), che dal mare porta in cima al vulcano attivo più alto d’Europa.

La data è l’8 giugno, quando l’iconico vulcano siciliano diventerà lo scenario di una sfida epica, con l’uomo che passo dopo passo andrà a confrontarsi con la forza della natura.

PERCORSO – I primi 33,5 chilometri si svilupperanno su asfalto; si transiterà attraverso le vie e i centri storici dei paesi pedemontani, per poi passare su un percorso sterrato fatto di sabbia vulcanica e frammenti di lava cristallizzata (gli ultimi 9,5 chilometri).

PROGRAMMA – Si parte sabato 8 giugno alle ore 7.30, dalla spiaggia di Marina di Cottone (Catania), a quota zero. Quindi si transita su strade comunali, provinciali e nazionali dei Comuni di Fiumefreddo di Sicilia, Piedimonte Etneo, Linguaglossa e Castiglione di Sicilia, per poi lasciare l’asfalto e iniziare a salire sul vulcano raggiungendo il traguardo posto a quasi 3000 metri di quota.

RISTORI – 14 ristori presenti lungo il percorso, che forniranno oltre ai prodotti per sportivi come sali minerali e acqua, le tipicità del territorio siciliano. Ci saranno inoltre dei ristori “mobili” allestiti su Apecar che faranno la spola lungo il percorso distribuendo liquidi ai partecipanti.

Si segnala che l’evento è plastic free per cui bottigliette e bicchieri monouso sono banditi; per non generare rifiuti i partecipanti dovranno dotarsi di borraccia o bicchiere personale.

LA NOVITÀ

La novità di quest’anno: chi volesse seguire da vicino un amico o un parente impegnato in gara potrà farlo usufruendo, al prezzo agevolato di Euro 25, del transfer per arrivare al traguardo in vetta e celebrare così l’arrivo del proprio beniamino. La partenza delle navette avverrà accanto alla biglietteria di Piano Provenzano. I posti sono limitati e chi fosse interessato potrà contattare gli operatori turistici di Etna Nord al seguente numero telefonico:+39 3477724556.

Supermaratona dell’Etna non è una semplice gara, ma un’esperienza che mette a dura prova la resistenza, la determinazione e lo spirito di avventura dei partecipanti. Il paesaggio mozzafiato, il terreno che cambia e si fa incerto, così come le condizioni climatiche mutevoli, creano una sfida senza pari dove ogni passo è una conquista e ogni curva rivela uno scenario da ammirare.

L’evento è organizzato da Etna Trail A.S.D.

SPORT

Cosedil Saturnia Acicastello, nuovo colpo di mercato: arriva lo schiacciatore Andrea Argenta

 Cosedil Saturnia Acicastello mette a segno un altro colpo di mercato con l’arrivo dell’opposto veronese Andrea Argenta. Lo schiacciatore classe ’96 mette dunque a disposizione di mister Placì tutto il suo talento, con un braccio vincente e 205 cm di altezza. Argenta ha militato nelle giovanili della nazionale dal 2013 al 2016, dall’Under 19 all’Under 23, ottenendo poi la convocazione per la nazionale maggiore nel 2015 con la quale ha fatto il suo esordio poi nel 2018. Nelle ultime due annate Argenta ha giocato con Aversa e nella sua carriera ha disputato 3 stagioni in SuperLega tra Modena, Ravenna e Trento. Nella stagione 2016/17 vince il premio “G. Badiali” (miglior U23 italiano della Serie A2) e il premio “A. Kuznetsov” (miglior realizzatore della Serie A2).

“Quando ho saputo di essere tra le scelte della Società e di mister Placì non ci ho pensato due volte. – spiega Argenta – Conosco il mister per la sua fama e negli ultimi anni ho giocato contro di lui delle amichevoli, sarà molto interessante affrontare con lui una stagione. Metto a disposizione sua e della società, che mi è sembrata molto determinata a risalire in SuperLega, tutte le mie qualità”.

In Sicilia Argenta ritrova compagni di squadra, da Elia Bossi a Giulio Sabbi e Davide Saitta: “Non vedo l’ora di riunirmi a loro e agli altri compagni. Cercherò di tenere sempre alto il ritmo, sempre con il massimo della professionalità e serietà”.

Continua a leggere

SPORT

Cosedil Saturnia Acicastello: il catanese Simone Orto nuovo membro del reparto schiacciatori

Un altro catanese torna in Sicilia e lo fa grazie alla Cosedi Saturnia Acicastello. Si tratta di Simone Orto, classe 2004, che nelle ultime due stagioni, una in A3 con Belluno e una in A2 nel Ravenna, ha vestito la maglia del libero e che adesso invece potrà realizzare anche il suo sogno di cambiare ruolo passando al reparto degli schiacciatori. 

“Torno a casa dopo tre anni in giro per l’Italia e sono felicissimo. – spiega il giovane Orto, che aggiunge – Volevo avvicinarmi a casa e ho subito accettato la proposta della società. Per me è stato un onore entrare in un gruppo di questo livello. In più il cambio di ruolo per me sarà un grande stimolo, di banda riesco ad essere più me stesso e a dare il massimo”. 

Quest’anno Simone si è aggiudicato insieme a Ravenna la Junior League, competizione nella quale ha giocato proprio nel ruolo di schiacciatore. 

“Adesso mi aspetta un anno di crescita – aggiunge il giocatore siciliano – e io lavorerò senza risparmiarmi cercando di ritagliarmi un po’ di spazio. Sono un giocatore che non molla e non mi abbatto nemmeno nei momenti di difficoltà. Sono giovane, ma posso definirmi già uomo squadra, in più non vedo l’ora di giocare al PalaCatania, un vero e proprio tempio della pallavolo per tutti i giocatori di volley, ancor di più per noi siciliani”. 

Continua a leggere

SPORT

Cosedil Saturnia Acicastello: Marco Lionetti sarà il secondo allenatore della formazione maschile

Squadra che vince non si cambia e Camillo Placì si riunisce a Marco Lionetti che, per la stagione 2024/25, quella che la Cosedil Saturnia Acicastello si prepara ad affrontare, sarà l’allenatore in seconda.

Lionetti e Placì hanno una lunga storia professionale alle spalle, che ha avuto inizio quando il primo giocava come libero tra le fila di Corigliano, oltre vent’anni fa, allenato proprio dal mister biancoblu con cui la collaborazione è proseguita nel tempo tanto da essere chiamato come secondo di Placì nei due anni all’Hebar Pazardshik in Bulgaria, tra il 2021 e il 2023. In quel biennio la squadra bulgara ha vinto per due stagioni di fila Supercoppa Bulgara, una Coppa di Bulgaria e la Superliga

Un altro uomo del sud che è dunque pronto a mettersi a servizio della squadra castellese che, da ottobre, scenderà in campo con l’obiettivo di ritornare in SuperLega.

“Sono felicissimo di questa scelta della società – spiega Lionetti – Camillo è il mio maestro da sempre, lui è stato il primo allenatore che ha visto qualcosa in me e sono ormai 30 anni che mi guida, e farò di tutto per supportarlo al meglio. Sono grato per la fiducia che lui e la società hanno riposto in me”.

“Il progetto della Saturnia è entusiasmante – aggiunge il secondo allenatore – ho passato diversi anni come direttore tecnico di tante giovanili e posso dire che vedere tanti giocatori giovani con voglia di fare, insieme a giocatori d’esperienza, sarà un bel mix”.

Continua a leggere

Notizie più lette