Connect with us

SPETTACOLO

Ultimi ciak per il docufilm “Un viaggio per incontrare Mimì”, diretto da Alfredo Lo Piero, con Giancarlo Giannini

CATANIA – Ultimi ciak a Catania, per il docufilm “Un viaggio per incontrare Mimì“, protagonista l’attore e regista Giancarlo Giannini, interprete tra i più grandi del cinema italiano e internazionale, accompagnato dal regista catanese Alfredo Lo Piero.
Sono stati tanti i momenti del percorso cinematografico che ha visto Giannini più volte protagonista a Catania, città che gli è rimasta nel cuore sin da “Mimì metallurgico ferito nell’onore”.  
L’abbiamo incontrato in un momento di pausa, insieme ad un altro grande Tuccio Musumeci: “Io ho scoperto Catania e la Sicilia – ha evidenziato Gianniniquando ho fatto Mimì metallurgico. Sono venuto da solo, l’azione si svolgeva a Catania, sono sbarcato a Palermo, mi sono affittato una macchina, ho voluto fare il giro della Sicilia, sono stato un mese e mezzo a girarla da solo, per capire, fare fotografie, curiosare, sentire il dialetto: bellissimo il dialetto catanese, straordinario, molto più bello questo del palermitano… Catania è una città meravigliosa”.

Questo è un altro motivo, per far conoscere di più la Sicilia agli Italiani” ha aggiunto Giannini. E va in questa direzione l’ultimo lavoro interpretato dal maestro del cinema, e motivo del suo ritorno sotto l’Etna, il docufilm “Un viaggio per incontrare Mimì“, diretto da Alfredo Lo Piero,  lungo il vecchio itinerario alla scoperta della Sicilia e della Sicilianità in preparazione della storica pellicola di Lina Wertmuller, girata cinquant’anni fa.
Una produzione che “parla siciliano” non solo per le location ma anche per le maestranze e i tanti professionisti dell’Isola protagonisti,  a partire dal grande Tuccio Musumeci, per arrivare agli studenti della scuola di cinema di Cine Ct creata da Lo Piero.
Il docufilm è ideato, scritto e diretto da Lo Piero, prodotto da A. L. Centro Studi Laboratorio D’arte A.C. e realizzato con la collaborazione della Catania Film Commission. Tra le figure professionali coinvolte, Pietro Tenoglio (make up artist, da tanti anni truccatore di Giannini), Vittorio Melloni (fonico di presa diretta), Nino Celeste (supervisione alla fotografia), Giuseppe Di Blasi (direttore della fotografia e operatore di macchina), Salvo Legname (compositore della colonna sonora), Mirko Miceli (scenografo), Sebastiana Chiarenza di Lynette Fashion  (per i costumi).

Da ricordare gli attori, Claudio Musumeci, che interpreta suo padre, il giovane Tuccio Musumeci, Enrico Terrana, Mimì, Alessandro Caruso. Si ringraziano: Sicilia Film Commission, Catania Film Commission, Palermo Film Commission, Città Metropolitana di Palermo, Città Metropolitana di Catania, Comune di Corleone, Comune di Poggioreale, Comune di Gibellina, Comune di Partanna, Comune di Mirabella Imbaccari, Comune di Acicastello.

Si ringraziano, inoltre, gli allievi della Scuola Di Cinema a Catania per la preziosa collaborazione: Amedeo Amoroso, Marco Pagano, Veronica Cesarato, Alessia Arnone, Giovanna Raiti, Silvia Ruta, Marco D’Arrigo, Francesco Catara, Maria Polizzi, Baldassare Nicotra Presidente dell’Associazione Catanese Veicoli Storici A.CA.VE.S. Catania e Sergio d’Arrigo, consulenza logistica.

SPETTACOLO

Acireale avrà la sua rassegna cinematografica: il regista Roberto Andò sarà il protagonista della prima edizione

La Città di Acireale avrà una sua rassegna cinematografica che si terrà annualmente nel periodo estivo e che vedrà protagonisti registi e attori di acclarata fama, critici cinematografici, giornalisti ed operatori del settore. L’istituzione della rassegna cinematografica quale evento qualificante dell’offerta turistico-culturale cittadina è stata deliberata nei giorni scorsi dalla Giunta comunale.

Si parte a luglio 2024 e il protagonista della prima edizione della Rassegna cinematografica acese sarà il grande regista Roberto Andò.

Per la prima edizione della rassegna, -Le Stranezze di Roberto Andò-, prevista dall’ 8 al 14 Luglio prossimi, ci avvarremo della consulenza dell’esperto cinematografico Mario Patanè, che possiede l’esperienza necessaria avendo già organizzato eventi similari di notevole successo. Oltre al grande regista, saranno presenti alcuni protagonisti dei film proiettati. Abbiamo scelto come location destinata ad ospitare l’evento la Villa Comunale che con il suo scenografico affaccio conosciuto come “il Belvedere” per lo spettacolare scenario che si apre sulla riserva della Timpa, a strapiombo sul mare, costituisce un’ arena cinematografica di grande suggestione, – annuncial’assessore alla Cultura Enzo Di Mauro-. Acireale è stata scelta e continua ad essere scelta come set cinematografico per le sue bellezze naturali e per le sue peculiarità architettoniche, adesso avrà anche un proprio evento dedicato al grande cinema”.

Nell’ambito di Acireale E20, abbiamo pensato di istituire una rassegna cinematografica che avrà una sua identità e sarà legata al nome della nostra Città. Si terrà annualmente a luglio con la presenza di registi e attori di riconosciuta fama, di critici cinematografici, giornalisti e operatori del settore. La rassegna cinematografica sarà un ulteriore evento qualificante dell’offerta turistico-culturale cittadina e un mezzo efficace di valorizzazione del territorio- sottolinea il sindaco Roberto Barbagallo. L’Amministrazione comunale, oltre ad occuparsi delle grandi e piccole opere importanti e necessarie per migliorare il territorio e la sua vivibilità, continua a puntare sullo sviluppo turistico, non solo con gli eventi ormai storicizzati, ma anche inserendone di nuovi importanti che possano elevare l’offerta culturale ed accrescere l’attrattività di Acireale, incrementando l’economia locale e il turismo”.

Continua a leggere

SPETTACOLO

Nivarata 2024: tutto pronto ad Acireale per il festival della granita siciliana in programma da domani


Tutto pronto, ormai. Ultimi dettagli e poi può avere inizio uno degli eventi più attesi dell’anno. Il Festival Nivarata, l’evento internazionale dedicato alla celebrazione della granita siciliana, si prepara a deliziare ancora una volta il pubblico con la sua nona edizione. 

Si parte domani, giovedì 23 maggio e si andrà avanti fino a domenica 26 maggio 2024. Giorni intensi attraverso cui Acireale diventerà il palcoscenico di un festival che è molto più di una semplice vetrina di prelibatezze: è un’immersione nella cultura, nella storia e nell’identità di un territorio che ha fatto della granita non solo un simbolo, ma un vero e proprio rito. Anche quest’anno, il festival si arricchisce della preziosissima collaborazione con Conpait, l’associazione di riferimento per i professionisti del settore pasticceria in Italia.

Conpait porta con sé non solo l’eccellenza e la maestria dei suoi associati, ma anche un impegno verso la valorizzazione del territorio e la promozione dell’alta formazione pasticcera.
Dopo la conferenza stampa dei giorni scorsi, con la presenza del sindaco Roberto Barbagallo, dell’assessore alle Attività Produttive Laura Toscano, del consigliere comunale Enzo Di Mauro e del delegato regionale Conpait Sicilia Giuseppe Leotta, cresce l’attesa delle ultime ore.

Il sindaco Roberto Barbagallo e l’assessore alle Attività Produttive Laura Tosano invitano tutti a partecipare: “Vi aspettiamo dal 23 al 26 Maggio alla Nivarata in Piazza Duomo per gustare le deliziose varianti di granita preparate dalla maestria di grandi maestri pasticceri di provenienza internazionale presenti all’evento. Dai cooking show che mostreranno la tecnica di raffreddamento utilizzata dagli antichi nivaroli, ai concorsi valutati da una giuria d’eccezione, alle aree interattive per i più piccoli e i concerti la sera sul grande palco con il Sicily International Folk Festival, Radio Juke box, i Sicula Retrò e l’Orchestra Luna Rossa. L’evento offrirà, insomma, attrazioni per tutte le fasce d’età con grande protagonista la granita. Ci sarà anche un importante momento dedicato alla solidarietà: giorno 23, infatti, il ricavato della vendita delle granite sarà devoluto all’associazione Angelica La forza del sorriso. Ringraziamo l’acesePeppe Leottapresidente regionale dell’associazione Conpait, per l’ instancabile lavoro organizzativo e per il coinvolgimento all’iniziativa di maestri gelatieri provenienti da diverse parti del mondo. Ringraziamo le forze dell’ordine per il loro indispensabile lavoro e chi collabora alla realizzazione dell’evento”.


Nivarata 2024 promette di essere un evento indimenticabile, dove i visitatori potranno assaporare le infinite varianti di granita, preparate seguendo le antiche ricette e utilizzando ingredienti freschi e di stagione.


“Il festival sarà anche un’occasione per assistere a dimostrazioni dal vivo, partecipare a workshop e degustazioni guidate, e scoprire i segreti di questo dolce che ha conquistato palati in tutto il mondo. Conpait, con la sua presenza, garantirà un livello di eccellenza e professionalità che si rifletterà in ogni aspetto dell’evento. Dai corsi di alta formazione alla partecipazione a concorsi di pasticceria, l’associazione si impegna a trasmettere la passione e la dedizione che caratterizzano i migliori pasticceri italiani”, fanno sapere i pasticceri d’Italia guidati dal presidente Angelo Musolino.

Continua a leggere

SPETTACOLO

Acireale omaggia Franco Battiato: domenica la “Messa Arcaica e le Canzoni Mistiche” nella Basilica di San Sebastiano

Una composizione sacra simbolo dell’intenso viaggio spirituale che ha accompagnato il percorso artistico del Maestro, testimonianza dell’incessante ricerca intima e musicale.
Il pianista acese Angelo Privitera, che per trentasei anni ha condiviso il percorso umano e artistico di Franco Battiato, sarà protagonista della serata insieme con Fabio Cinti, il Nuovo Quartetto Italiano e l’Orchestra e il Coro del Conservatorio Vincenzo Bellini di Catania.
Ad Acireale, dove Franco Battiato è cresciuto e ha studiato, si riprende il filo da dove lui lo ha lasciato. La Messa Arcaica fu l’ultimo concerto di Franco Battiato nel settembre 2017, al Teatro antico di Catania.

A pochi giorni dall’evento al Duomo di Milano, la Messa Arcaica di Franco Battiato con “Kyrie”, “Gloria”, “Credo”, “Sanctus” e “Agnus Dei” risuonerà nella Basilica di San Sebastiano ad Acireale per ricordare il Maestro con la sua musica più profonda, intensa e spirituale .
Ad Acireale l’ingresso al concerto, organizzato dall’Amministrazione comunale, con in testa il sindaco Roberto Barbagallo e l’assessore alla Cultura Enzo Di Mauro, è gratuito.

Considerato che i posti in Basilica non sono sufficienti a soddisfare le migliaia di richieste di prenotazione pervenute, l’Amministrazione ha disposto l’installazione di un maxi schermo nella piazza antistante per consentire la visione dello spettacolo e suggerisce ai prenotati la massima puntualità.

Nel corso della serata, oltre alla Messa Arcaica, saranno eseguite anche dodici canzoni mistiche, da “L’ombra della luce”, “Oceano di silenzio” a “Ti vengo a cercare”, brani che hanno segnato il punto più alto della sua carriera.

Il concerto evento sarà anche occasione per raccogliere i fondi per acquistare una nuova ambulanza per la misericordia, l’iniziativa è promossa da don Orazio Barbarino.

Continua a leggere

Notizie più lette